Buco pensioni: il governo pensa alla toppa, ma l’Italia ha bisogno di più equità

“Escludo che sia possibile restituire a tutti l’indicizzazione delle pensioni, per quelle più alte sarebbe immorale e il governo deve dirlo forte. Occorre farlo per le fasce più basse”, il Sottosegretario all’Economia Zanetti getta benzina anzichè acqua sul fuoco acceso dalla sentenza della Consulta sul blocco pensioni. Mentre continuano a rincorrersi le stime sull’effettiva entità del rimborsi dovuti ai pensionati colpiti dal blocco Fornero, il governo si trova comunque a dover fronteggiare una spesa tutt’altro che programmata. Che sia l’occasione per riformare il sistema pensionistico in nome di una maggiore equità?

Continua a leggere su IBTimes

Annunci

Un pensiero su “Buco pensioni: il governo pensa alla toppa, ma l’Italia ha bisogno di più equità

  1. Vorrebbe la logica che chi più ha avuto durante la vita lavorativa , meno necessiterebbe nel periodo da pensionato .
    Vorrebbe la logica che chi da privato ha versato soldi all’INPS dovrebbe avere garantita la rendita equivalente .
    Vorrebbe la logica che i dipendenti statali , non avendo mai prodotto reddito ma solo avendolo consumato dando ” servizi e molto di più disservizi ” dovrebbe avere una pensione uguale per tutti , indipendentemente dal ruolo sostenuto .
    Vorrebbe invece l’equità e sua sorella l’onestà che non ci fossero né vitalizi né baby pensioni ….
    Ora mi chiedo , visto che non sono un economista , ….ma a quelli che si definiscono tali , non gli viene in mente che:
    – 1.152.000 ( dati UIL ) e spicce persone che vivono solo di politica saranno un po’ troppe in Italia ?
    – il nostro presidente – notaio , perché altro non fa , ci costa 20 volte quello tedesco ?
    – quando vennero delegate le regioni ad amministrare , il deficit pubblico raddoppiò in 2-3 anni ?
    – le province sono solo delle organizzazioni su come sperperare il denaro pubblico non conoscendo altra
    funzione che di impiegare amici e parenti ?visto che strade e scuole sono un disastro !!!
    – l’ Italia è l’unico paese al mondo con l’IRAP e ciò allontana gli industriali ?
    – abbiamo 5.000.000 di senza lavoro e 6 milioni di immigrati ????
    Si parla solo di tasse e mai di tagliare i troppi rami , non secchi ma al contrario rigogliosi , però improduttivi !
    D’altra parte vuole la LOGICA che il ladro non farà mai leggi contro i ladri …Filosoficamente parlando , meglio un dittatore capace che una democrazia di casta !

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...