Lavoro: l’ISTAT continua a smentire l’ottimismo del Governo. Industria ancora agonizzante e monte ore lavorate in calo

Il governo continua a professare ottimismo sull’occupazione, ma l’ISTAT, facendo il suo lavoro di imparziale osservatore del mercato del lavoro italiano, continua a smentirlo pubblicazione dopo pubblicazione.

Mercoledì l’ISTAT ha annunciato la diffusione trimestrale di un altro dato, molto indicativo per capire la salute del lavoro italiano: il numero delle posizioni lavorative dipendenti. La prossima diffusione è attesa per il 15 settembre 2015. Ma vediamo cosa scrive l’ISTAT: “Nel primo trimestre 2015 le posizioni lavorative nel totale dell’industria e dei servizi diminuiscono, in termini destagionalizzati, dello 0,1% sul trimestre precedente. Rispetto ai primi tre mesi del 2014, l’indice cala dello 0,8%”.

L’intero articolo è pubblicato su IBTIMES continua a leggerlo cliccando qui. 

Annunci

Un pensiero su “Lavoro: l’ISTAT continua a smentire l’ottimismo del Governo. Industria ancora agonizzante e monte ore lavorate in calo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...